Spionaggio informatico USA

“Gli Usa, che a lungo hanno cercato di presentarsi come vittima innocente di cyber-attacchi, si sono rivelati i più grandi fuorilegge dei nostri tempi”, lo scrive l’agenzia ufficiale cinese Nuova Cina.

Altra notizia è che il giornale americano Washington Post ha diramato la notizia secondo la quale il procuratore federale americano ha presentato denuncia per spionaggio contro Edward Joseph Snowden e richiesto al governo di Hong Kong di detenere Snowden con un mandato d’arresto provvisorio.

Il commissario di polizia di Hong Kong, Tsang Wai-hung, ha detto che non è appropriato rivelare i dettagli del caso di Edward Joseph Snowden, e che il caso sarà trattato secondo le leggi di Hong Kong.

Snowden è un dipendente (poi licenziato) di una agenzia di sicurezza americana che collaborava con la NSA americana e quindi aveva accesso al sistema di spionaggio USA che riguarda i dati di tutti gli utenti di Microsoft, Skype, Google, Apple, Yahoo, Facebook, ecc, ecc.

Snowden ha deciso di dare retta alla propria coscienza e di denunciare pubblicamente lo spionaggio mondiale effettuato dalla NSA e quindi dal Presidente Obama che si vedeva arrivare ogni mattina sulla scrivania il risultato del lavoro degli spioni. Snowden si è rifugiato ad Hong Kong che è un protettorato Cinese. In caso di richiesta di estradizione la Cina ha l’ultima parola e si può opporre.

Intanto l’ex contractor ha ricevuto una casa dalla polizia cinese che lo sta proteggendo in una località sicura. Snowden non è sottoposto a nessuna forma di restrizione e teoricamente potrebbe pure lasciare Hong Kong. Da una decina di giorni gli USA hanno richiesto l’arresto immediato del contractor ma lui è ancora in libertà. Gli uomini di Obama stanno facendo pressioni minacciando che le relazioni tra i due paesi si possono fare più complicate.

Intanto Snowden ha già contattato legali di Hong Kong per dare avvio alla causa legale contro le richieste di Obama, vertenza legale che si preannuncia molto lunga.

Da notare che le autorità dell’ex protettorato inglese non hanno risposto in nessun modo alla richiesta di arresto immediato e la polizia non risponde alle telefonate né alle email sul caso specifico.

È notizia di domenica che Snowden ha preso un aereo per recarsi in Russia, Hong Kong ha informato gli USA che Snowden non è più nel suo territorio. La partenza dell’americano è stata seguita dalle autorità locali.

La televisione russa RT ha confermato la notizia e ha aggiunto alcuni documenti ufficiali del governo di Hong Kong. L’organizzazione wikileaks si è occupata dei documenti di viaggio e di consigliare Snowden che probabilmente approderà in Venezuala o in Ecuador. Ufficialmente l’eroe americano sta andando in un paese democratico.

Secondo alcune indiscrezioni RT afferma “Citando una fonte vicino a Snowden, Russian news agency Interfax scrive che la destinazione finale dell’americano sarà il Venezuela con un passaggio all’Havana, Cuba.”

Fonti: China.org.cn, agenzia ufficiale cinese Nuova Cina, Radio Cina internazionale e altri giornali cinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.