Elezioni 2013: la RAI ha paura

Il vice direttore generale della RAI comunica ai suoi sottoposto:

«Cari Direttori, alla luce dell’evoluzione della situazione elettorale, che a ridosso del voto si presenta ancora più incerta soprattutto per effetto della dinamica che riguarda il Movimento 5 Stelle e il suo impatto sul sistema politico complessivo, d’accordo con l’Istituto Piepoli e la Direzione Generale abbiamo deciso di non procedere alla realizzazione degli “Instant poll” (exit poll, ndr) per le prossime consultazioni elettorali politiche e regionali. Pertanto, i primi dati disponibili saranno quelli riferiti alle proiezioni secondo le tempistiche già comunicate (in pratica dopo un’ora dalla chiusura dei seggi si avrà il primo dato, ndr) e di cui si riepilogano di seguito i principali step: 25 febbraio entro le ore 16:00: prima proiezione relativa al Senato (% voti, totale Italia); 25 febbraio entro le ore 19:00: prima proiezione relativa alla Camera (% voti); 26 febbraio entro le ore 15.00: prima proiezione relativa alle consultazioni regionali (% voti candidati e liste collegate).

Cordiali saluti. Antonio Marano»

In poche parole è stato cancellato l’exit poll e alla chiusura dei seggi non ci sarà alcun risultato elettorale, bisogna aspettare un’ora per il primo dato. Fonte il fatto quotidiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.