Bitcoin accettati da WordPress

WordPress è nel 50% dei blog più importatnti al mondo. Si tratta di un sistema che permette di gestire un blog in modo semplice, in termini tecnici si tratta di un CMS, Contenent Manager System.

WordPress è un programma libero e non è a pagamento, in tal senso ci si riferisce ad esso con wordpress.org. Ci sono alcune evoluzioni di wordpress, alcune aggiunte e alcuni servizi personalizzati che sono a pagamento perché richiedono manodopera e questo lo fa wordpress.com, la parte commerciale di wordpress, attraverso l’azienda Automattic.

Per farsi pagare Automattic usa i soliti sistemi di pagamento come paypal e le carte di credito ma questo sistema sta stretto ai ragazzi. Il sito Automattic è visitato da oltre mezzo miliardo di persone ogni mese che ne fa uno dei più grandi e con la squadra più piccola al mondo.  I sistemi di pagamento americani come paypal e le carte di credito hanno un comportamento piuttosto squadristico e bloccano più di 60 paesi al mondo per cui Automattic si trova a perdere molti clienti per via delle imposizioni americane.

Il governo americano ha una lista di paesi “canaglia” e quindi i sistemi di pagamento si adeguano, poi ci sono problemi finanziari e di frodi per cui chi ci rimette è l’innocente utente del Kenya o di Cuba con la cui testa giocano le superpotenze. Automattic è una azienda che ha il marchio WordPress e che crede nel software libero per cui è naturale che si sia rivolto al sistema di pagamenti più libero che esista al mondo: i Bitcoin.

Dal 15 novembre 2012 tutti i paesi ma soprattutto tutti i cittadini del mondo possono comprare i servizi a pagamento di WordPress, senza limitazioni imposte dagli USA o dai sistemi di pagamento americani. Questo è possibile perché chiunque abbia un po’ di capacità tecniche può munirsi della moneta virtuale bitcoin e può pagare Automattic in modo facilissimo e disporre dei suoi servizi.

Io ho alcuni bitcoin e c’è un servizio che mi interessa offerto da wordpress.com, ovviamente non ho paypal e quindi sto aspettando che il sistema di pagamento in bitcoin si allarghi a tutti i servizi compreso quello di mio interesse. Un servizio molto utile è l’antispam che però è a pagamento, con 6 dollari minimo si può avere un servizio professionale che si può pagare in bitcoin. Akismet, l’antispam professionale di WordPress, sarà pagabile in bitcoin tra due o tre mesi, il tempo di implementare il nuovo sistema di pagamento a tutti i servizi di Automattic.

Mi piacerebbe completare la traduzione di una guida per principianti ai bitcoin dall’inglese all’italiano, mancano tre o quattro frasi che però sono oltre le mie capacità. La mia email pubblica è scritta dovunque in questo sito, se ci fosse qualcuno che avesse la pazienza di dare il suo contributo alla “causa bitcoin” sarebbe bello 🙂

Bitcoin.odt file open/libre Office in italiano (traduzione quasi completa)
Bitcoin-beginner-guide.pdf originale in inglese

P.S. Riguardo alla gratuità o meno del software antispam non fate quelli col braccino corto, i programmatori vanno pagati, magari poco ma 6 dollari, 5 euro, 0.5 bitcoin sono una stupidaggine. Se usate Akismet insieme a tutto il CMS WordPress, date un contributo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.